La soppressione dei passaggi a livello sulla linea ferroviaria jonica, tempi certi

Scritto da  Pubblicato in Filippo Veltri
Vota questo articolo
(1 Vota)

filippo_veltri.jpg“Nel 2019 sulla carta non dovrà restare più niente, perché noi siamo una regione del sud che per lungo tempo ha pagato per aver annunciato, programmato e non realizzato”: lo ha detto il Presidente della Regione, Mario Oliverio, intervenendo ad una riunione sulla eliminazione dei passaggi a livello lungo la linea ferroviaria Jonica.

“Durante Cantiere Calabria è venuto fuori il cuore del problema, la celerità nella realizzazione delle opere programmate. Il nostro - ha detto  Oliverio - è un nuovo approccio operativo con cronoprogrammi certi e procedure volte allo snellimento e alla concretezza. La Regione coordina questo lavoro con i sindaci e si tratta di un metodo che tende a spingere al massimo per tenere i tempi sotto controllo. E’ ovvio che questo cronoprogramma preciso e puntuale deve vedere l’assunzione di responsabilità dei vari soggetti coinvolti. Questo investimento che stiamo facendo ha infatti un’efficacia e un impatto nella misura in cui realizza condizioni di ammodernamento, di velocizzazione e di sicurezza della tratta ferroviaria jonica in tempi certi”.    Rivolto ai numerosi sindaci il Presidente della Regione ha detto “non possiamo perdere nemmeno un giorno tra un  passaggio e un altro. Il nostro obiettivo è quello di ottenere il massimo risultato sulla programmazione alla quale stiamo lavorando possibilmente in opere completate, e comunque sicuramente in opere cantierate’’.

Nel corso della riunione – alla quale hanno partecipato decine di sindaci di tutta la regione – è stato precisato che le opere di soppressione dei passaggi a livello hanno il primario obiettivo di rendere finalmente la linea Jonica moderna e percorribile in tempi brevi senza sottovalutare l’importante ricaduta che avranno nel miglioramento della viabilità delle città in cui verranno realizzate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA