La vittoria alla Provincia di Enzo Bruno

Scritto da  Pubblicato in Filippo Veltri

filippo_veltri.jpg

Si è fatto giustamente un gran parlare nei giorni e nelle settimane che ci lasciamo alle spalle dell’esito delle elezioni dei consiglieri provinciali. Un dato politico è certo: il risultato della lista “Insieme per la Provincia” rappresenta la vittoria del progetto politico-amministrativo messo in campo in questi due anni dal presidente della Provincia, Enzo Bruno. Sono stati proprio gli amministratori degli 80 comuni della provincia gli attori protagonisti di questo progetto e i 54.308 voti attribuiti alla lista “Insieme per la Provincia”, i 56 sindaci - su 64 presenti - che hanno espresso il proprio parere favorevole e ancora di più i tanti consensi dei consiglieri comunali, espressione diretta della rappresentanza territoriale, dimostrano con i numeri che c’è stata una buona programmazione amministrativa e una capacità del consiglio provinciale di trovare assieme le migliori soluzioni possibili per il bene comune.

 Ma è del tutto evidente che quel voto va oltre e al di là il Palazzo della Provincia e proietta il progetto politico di Enzo Bruno in una prospettiva più’ ampia e più’ lunga. Sono cioè la dimostrazione del buon lavoro messo in campo dall’amministrazione Bruno all’interno della provincia di Catanzaro, un lavoro di grande efficacia sui territori, di attenzione alle comunità e di autentico rispetto della legge Delrio, che invoca un lavoro collegiale all’interno dei Consigli provinciali. Ma quel voto è anche altro ed il fatto che Il Pd regionale abbia sentito il bisogno di fare due comunicati per dire che continuerà a sostenere l’azione del presidente Bruno, nella convinzione che le buone pratiche messe in campo dall’amministrazione provinciale siano un importante momento di affermazione di tutti i territori, dimostra qualcosa.

 Tradotto in italiano: l’affermazione della lista “Insieme per la Provincia” è la dimostrazione che, quando si mette in campo una politica attenta ai bisogni, concentrata sui risultati e impegnata sui territori, la risposta - anche in un’elezione indiretta come è quella disposta dalla legge Delrio - non può che essere positiva. Tutto questo con buona pace delle liti tutte interne al centrodestra lametino, che ormai governa da un anno e mezzo la città ma forse non se n’é nemmeno accorto!

© RIPRODUZIONE RISERVATA