Liberarsi del linguaggio sessista

Scritto da  Pubblicato in Maria Arcieri
Vota questo articolo
(12 Voti)

maria_arcieri.jpgUn inizio al cambiamento è liberarsi del linguaggio sessista per non parlare più delle donne usando determinati aggettivi. Le parole sono importanti, quindi etichettare tra donne o tra uomini le altre con termini sessuali e non, solo nelle relazioni private o nei casi in cui il potere gerarchico è più manifesto o ingombrante non deve / dovrebbe esistere.

E’ un linguaggio quello che offende da sempre la donna che comprende anche il modo di guardarla, e quando è definita intelligente o di carattere vuol dire che rompe le scatole. 

E le donne negli anni hanno imparato il linguaggio maschile per avere anche loro un potere innegabile e il piacere nel non demonizzare l’altro o svilire e umiliare sé non perché fa paura. 

In molti casi è perché la donna è libera, autodeterminata, che non seduce e non è sedotta e che quindi fa paura. Lo sguardo sessista ha a che fare con le radici culturali e con una mentalità ottusa. Ripeto…ottusa!

© RIPRODUZIONE RISERVATA