Quanta stanchezza!

Scritto da  Pubblicato in Maria Arcieri

maria_arcieri.jpg

Mentre la città è sempre più invasa dalla immondizia, molti cittadini cercano di rimuovere la crisi e inizia la fila interminabile nelle vicinanze del centro commerciale per gli acquisti natalizi. Hanno avvertito che le illuminazioni per le strade nel centro della città saranno scarse… Ma cos’è che non è stato scarso finora? Intanto giovani e non “rimpolpano” di locali gastronomici il centro storico e le ex cacciatrici di “Uomini e donne”, preparano in grande stile la discoteca per la movida della città e per le feste natalizie. E’ una città stanca. Stanca di pettegolezzi. Cerca sostanza. Stanca di brutte notizie. E i giornali ne sono pieni. Stanca di sacrifici. Ogni tanto pensare di vivere diversamente fa bene all’umore e magari non tanto alla tasca. Stanca di persone che “pensano” di essere più furbe delle altre. Stanca di non riuscire a decollare. Stanca di ascoltare i sermoni dai soliti che dovrebbero far tutto anziché i “bravi cittadini” che lottano per quello e per quell’altro. Quando dovrebbero solo lottare per sparire definitivamente dalla circolazione. Stanca di sentire le separazioni delle coppie. Stanca di ascoltare le separate che non ricevono gli assegni dagli ex mariti. Stanca di uomini mammoni “sempre più rimbambiti” da queste chiocce. Stanca di vedere che le chiese e le famiglie non riescono a aiutare i bisognosi e stanca di non riuscire a trovare mai parcheggio e stanca di vedere che è un paese anarchico. Stanca di vedere che ognuno fa quello che vuole e nessuno dice niente. Stanca di chiedere a chi ha le competenze del settore di permettere di giocare a pallone ai bambini di una frazione e sentirsi dire, “Sto facendo il possibile!”. Ma è fermo da un anno con questa frase, preferisce non disturbare le partite degli albanesi. Solo perchè non c’è suo figlio tra quelli che non possono fare sport perché vivono il sopruso. Stanca di non poter entrare in alcuni uffici pubblici perché ci sono solo e sempre raccomandati. Inutili. Stanca della maleducazione. Stanca di non riuscire a fare uno, due, tre step, per migliorare in tutto e per tutto. Per sempre!

© RIPRODUZIONE RISERVATA