Wonder woman in pantaloni

Scritto da  Pubblicato in Maria Arcieri

maria_arcieri.jpg

Si può recuperare quello che non si è fatto da giovanissimi e si diventa ridicoli/ coraggiosi. Allo scoccar degli anta molti signori si svegliano dal lungo sonno e si trasformano come faceva wonder woman serie televisiva con un sensualissimo giro su sé stessa. Ma quella era una finzione cinematografica che ci faceva sognare e le faceva acquisire i superpoteri. Molte ragazzine avrebbero voluto essere come lei soprattutto fisicamente e molti ragazzini la sognavano. Ora scusate se mi sono persa nei sogni infantili ma capita di notare trasformazioni totali nelle persone alla soglia degli anta. Iscrizioni in palestre, dimagrimenti, labbra a canotto e seni lievitati come i panettoni. E un aria da strafottenza verso tutto e tutti. Dopo anni di comportamenti fariseici in cui si osservavano gli altri e si giudicavano un po’ troppo facilmente ora si diventa protagonisti della propria vita.

Accade in signori e signore che non hanno mai vissuto come avrebbero e che si sono stancati di sembrare bravi ragazzi e adopero il verbo sembrare perché chi lo è veramente nel dna non decide di cambiare la propria natura ma vive sempre in totale libertà. Chi invece non vuole essere giudicato, indossa un costume e si soffoca per anni/ decenni dentro questo ruolo e poi si sveglia una mattina e vuole provare altre emozioni e decide di cambiare. Ci pensa tanto tempo essendo un essere cauto ma solo per sentirsi vivo dopo aver trascorso nell’ombra di sé stesso metà della sua vita. E chiudo, suggerendo sempre e comunque di non giudicare perché non si sa mai chi ha tirato i fili di quel burattino!

© RIPRODUZIONE RISERVATA