Sambiase - Belvedere finale play off per soli 99 spettatori. Pianopoli a Vallefiorita nel play out di Prima

gianni-renda-stadio-sambiase-nuovo-2015-2.jpg

Lamezia Terme - Ultimi, ma più che mai importanti, scampoli di stagione per alcune delle compagini calcistiche cittadine e dell’hinterland. Riflettori ovviamente puntati sulla finale play-off del girone A di Promozione che domani pomeriggio, con fischio d’inizio alle 16:00, vedrà di fronte, al “Gianni Renda” di Contrada Savutano, Asd Sambiase Lamezia 1923 e Asd Belvedere 1963. Sarà, tuttavia, una finale per pochi intimi, come ribadito, non senza amarezza, dalla società lametina sulla propria pagina facebook. “A seguito di una riunione tenutasi in commissariato, - si legge - la società rende noto con profondo rammarico che gli ingressi saranno solo 99 e che i tagliandi disponibili sono già stati distribuiti. Per la nostra società è l’ennesimo salasso economico di questa stagione, ma il dispiacere più grande è non avere la cornice di pubblico ideale per una finale play-off. Onde evitare polemiche, aggiungiamo anche che ci siamo adoperati per reperire un impianto idoneo per la disputa della partita senza alcuna restrizione, ma che, purtroppo, ci è stato negato dagli enti gestori.”.

Nessun problema di formazione per il tecnico giallorosso Danilo Fanello che dovrebbe perciò schierare la formazione tipo contro il Belvedere degli ex Mandarano, De Pantis e Benito Amendola. Il secondo posto conseguito in campionato farà si che Bernardi e compagni potranno contare su due risultati su tre, ma sarebbe un errore imperdonabile puntare ad una gara di contenimento, come sostanzialmente fatto domenica scorsa dai “cugini” biancoverdi e puniti giusto ad una manciata di minuti dal termine. Bisognerà sfornare una prestazione all’altezza, anche perché, come ormai noto, i play-off hanno una storia a se;  tant’è che il più delle volte a vincerli non sono le meglio classificate in campionato, bensì chi vi arriva nelle migliori condizioni psico-fisiche. Ad ogni modo, se il Sambiase giocherà per come fatto per almeno trequarti di stagione, le chance di vittoria degli amaranto sono destinate a rimanere molto basse. Lo si evince pure dalle vittorie ottenute nei due match di campionato, sebbene in quello del girone di andata, giocato in terra cosentina, la squadra di mister Liparoto fosse ancora in fase di assestamento (quattro sconfitte nelle prime quattro giornate).

Aggiudicarsi la finale play-off del raggruppamento A di Promozione non sarà di per se sufficiente a staccare il pass per il prossimo torneo di Eccellenza. Bisognerà al contempo sperare che, nei rispettivi play-out di serie D, le corregionali Locri e Roccella abbiano, sempre domani, la meglio, rispettivamente, in casa del Città di Messina e della Sancataldese. Qualora riuscisse a centrare la salvezza soltanto una delle due formazione locridee, sarà determinante la disputa dello spareggio tra le vincitrici i play-off dei due gironi. La finale del girone B vedrà affrontarsi Stilese e Gioiosa Jonica. A meno che, ma questo lo si saprà soltanto tra qualche settimana, la vincitrice i play-off dell’Eccellenza calabrese, ovvero una tra Reggiomediterranea e Olympic Rossanese, riesca ad arrivare fino in fondo nella successiva fase interregionale.  

A dirigere la sfida del “Renda” domani sarà il signor Gabriele Cortale di Locri, coadiuvato dagli assistenti Stefania Genoveffa Signorelli di Paola e Francesco Zangara di Catanzaro.

Ricordiamo che il Sambiase in settimana ha già impreziosito la propria annata con la conquista, o meglio riconquista a distanza di undici anni, del titolo di Campione Regionale Under 19, avendo battuto in rimonta i parigrado del Bocale nella finale giocata sul sintetico del “Federale” di Catanzaro. Ora i giovani giallorossi dovranno cimentarsi nella fase nazionale. A tal proposito, la dirigenza lametina “comunica che l’incontro valido per gli ottavi di finale del Campionato Juniores, fase nazionale, contro il Camaro 1969, inizialmente previsto per sabato 11 Maggio, è stato posticipato a mercoledì 15 Maggio alle ore 15.30 presso lo stadio “G.Renda”. Un ringraziamento alla società siciliana per la disponibilità al posticipo della gara.

Una gara che vale una stagione anche quella che domani pomeriggio (16:00) disputerà a Vallefiorita l’Asd Pianopoli 1965 e valevole come unico play-out del girone C di Prima Categoria. Proprio all’ultima giornata, complice pure il calendario favorevole, i rossoblù sono stati scavalcati al quartultimo posto dalla Nuova Valle, che potrà così contare sul fattore campo oltre che sui due risultati su tre a disposizione per evitare il declassamento in Seconda. Vallefioritesi che, nell’occasione, non potranno però disporre degli squalificati Dyafuno e Bilotta. La società pianopoletana, attraverso la propria pagina facebook “invita a seguire in massa la squadra al Comunale di Vallefiorita vista l'importanza e la delicatezza della partita”.

Scendiamo, infine, in Terza Categoria dove, in attesa che domenica 19 maggio si disputi, al “Vincenzo Graziano” di Platania, l’unico play-off del girone D tra lo stesso Platania e la Libertas Curinga, domani pomeriggio (16:00) si assegnerà il Trofeo Provinciale di Terza Categoria stagione 2018-19.  Di fronte Asd Biancoverdi Lamezia ed Fcd Davoli Academy, vincitrici, rispettivamente, i raggruppamenti D ed E.  Il Trofeo si svolgerà in un'unica gara, con tempi di 45 minuti ciascuno, sul campo Comunale "P. Catania” di Pianopoli, sito in via Cosentini, per come stabilito dal sorteggio effettuato il 7 maggio 2019 alla presenza di entrambe le società interessate. “Le stesse – si legge sempre nel comunicato ufficiale del Comitato Regionale della Lnd - sono entrambe ritenute responsabili dell’ordine pubblico. Devono essere perciò dotate di due parure di maglie di diverso colore e di due palloni regolamentari, ciascuna. Alla società Asd Biancoverdi Lamezia, che ospiterà la manifestazione, viene affidata l’organizzazione della gara e, pertanto, dovrà provvedere alla richiesta della forza pubblica, dell'autoambulanza, all'approntamento del terreno di gioco ed a quant'altro si renda necessario per la disputa della gara medesima, compresa la sistemazione dei tifosi.

Ferdinando Gaetano