Tallini (FI): “Scioglimento Comune sarà colpo mortale per Lamezia”

Tallini.jpgCatanzaro - "Pur nutrendo grande rispetto istituzionale per gli organi che hanno valutato e stanno valutando la situazione amministrativa al Comune di Lamezia Terme, ritengo che lo scioglimento del Consiglio comunale infliggerà un colpo mortale alle prospettive di sviluppo della terza città della Calabria". Lo afferma il consigliere regionale Domenico Tallini, coordinatore provinciale di Forza Italia. 

“Non conosco ovviamente gli elementi raccolti dalla commissione d'accesso, né intendo assolutamente polemizzare con il Ministero dell'interno - aggiunge - ma penso che l'annunciato scioglimento - sarebbe il terzo nella storia di Lamezia Terme - getterebbe un'ombra fosca su un'intera collettività, minandone la credibilità e la sua ansia di riscatto. È evidente che non intendo minimamente sottovalutare il peso inaccettabile della criminalità organizzata in quell'area e l'esigenza vitale di respingere ogni tentativo di infiltrazione mafiosa nelle istituzioni. Ma credo, in sincerità, che queste preoccupazioni abbiano animato fin dal giorno della sua elezione il sindaco Paolo Mascaro. Gli atti prodotti dalla sua amministrazione parlano chiaro, a cominciare dall'impegno ad utilizzare per fini sociali i beni confiscati alle cosche”.

“Comunque finisca questa vicenda - evidenzia Tallini - penso che la figura di Paolo Mascaro, professionista limpido e politico trasparente, non possa essere offuscata da una decisione che sospenderebbe la democrazia a Lamezia Terme per molto tempo. Sono certo che tanti lametini per bene, che sono poi la stragrande maggioranza della popolazione, la pensa come me. La politica dovrà fare la sua parte e battersi perché questa grande città e questo meraviglioso popolo possano costruirsi il loro futuro, rigettando ogni pratica mafiosa e impedendo con i fatti concreti e non con la vuota demagogia che la criminalità s'infiltri nei gangli della pubblica amministrazione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA