Comitato Lamezia 4 gennaio: "A breve nuovo incontro su situazione Sacal"

sacal-ingresso-nov-2015_43931_f487c.jpg

Lamezia Terme - Il “Comitato Lamezia Terme 4 gennaio” esprime, in una nota, “condivisione e sostegno all’interrogazione del consigliere regionale lametino Antonio Scalzo al presidente della Regione in merito all’aeroporto di Lamezia Terme sulle  questioni aperte e non chiarite segnalate dall’intervento pubblico dell’ing. Guadagnuolo, già nominato rappresentante in SACAL dall’amministrazione comunale di Lamezia Terme, nel corso del nostro convegno del 4 gennaio 2019”.

Per il Comitato “si continua ad ignorare, con ostentazione, la necessità di far chiarezza alla Città sulle prospettive immediate e future del nostro aeroporto che è oggi, e sarà ancor più domani, la principale risorsa per lo sviluppo della stessa Città, del Lametino e dell’intera Regione. Eppure Lamezia avrebbe tutto il diritto di conoscere e poter valutare le decisioni al riguardo sia perché l’amministrazione comunale di Lamezia Terme è il principale socio pubblico sia perché, oggi con l’intervento sostanziale di un socio privato, la rappresentanza lametina nella compagine sociale dell’azienda sfiora il 50%.

Questa presenza di Lamezia Terme nella Sacal “continua - rimarcano - a non avere effetti per una decisione, mai motivata ed unica in tutte le gestioni dei più grandi aeroporti nazionali, di assegnare al presidente i pieni poteri. Così si continua a non far conoscere il piano industriale in base al quale vengono destinate le risorse e si continua a non rispondere alla riconosciuta necessità della nuova aerostazione. I 34 milioni di euro, assegnati al sistema aeroportuale della Calabria nella manovra economica del governo nazionale del Movimento 5 stelle e della Lega, vengono destinati agli aeroporti di Reggio Calabria e di Crotone per funzioni di attività ordinaria che dovrebbero far superare le difficoltà note e registrate da anni e legate ad una richiesta limitata che provoca perdite. E così si dirottano 25 milioni di euro per l’aeroporto di Reggio Calabria e 9 milioni per l’aeroporto di Crotone.

La politica deve dar conto alla Città di Lamezia Terme di questa misteriosa gestione. Auspichiamo che l’interrogazione del consigliere Scalzo abbia l’attenzione che merita e le dovute risposte”. Il Comitato Lamezia Terme 4 gennaio, annunciano infine, organizzerà a breve un nuovo incontro pubblico per “far chiarezza sulla destinazione dei fondi, sulla persistente impossibilità di poter valutare il piano commerciale di SACAL, sulla sostenibilità dei pieni poteri al Presidente”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA