Lamezia, protesta dei commercianti al comune per assegnazione posteggi fiera San Biagio

_MG_6009.jpg

Lamezia Terme - In contemporanea alla conferenza stampa indetta dal Comitato Fiera di San Biagio, che conferma lo svolgimento della fiera a Sambiase a partire da domani e fino a domenica, la protesta di circa 100 commercianti nelle sale del comune di Lamezia Terme a causa della frammentazione della stessa fiera, concernente spazi soppressi, disagi di viabilità e sicurezza e conseguenti problematiche relative alla quasi certa perdita economica. 

"La fiera è stata suddivisa in due parti - affermano i lavoratori provenienti da più province e regioni - questo creerà disagi sulla vendita e in modo particolare sugli spazi". Al momento la protesta si pone l'obiettivo della modifica della sistemazione dei posti. La maggior parte lamenta in merito a Piazza Botticelli che, invece stando al Comitato promotore nelle ultime ore ha ricevuto l'ok dalla commissione di vigilanza è il posto che più dispone di servizi. 

_MG_6001.jpg

Tra gli scontenti anche la mancata realizzazione della fiera agricola, essenza di storia e tradizione del territorio. "Così non ha senso farla - commentano ancora - inoltre abbiamo uno spazio di 4 metri, neanche utile per parcheggiare i furgoni. Ci andiamo a perdere". Molti di loro hanno rifiutato, aggiungono. Fra i presenti anche Mimmo Gianturco che fra le altre cose, di supporto ai lavoratori, ha messo in evidenza l'importanza di un altro tipo di organizzazione. "Resteranno fuori oltre 100 commercianti - afferma Gianturco - forse sarebbe stato meglio seguire l'ordinanza sindacale. I mercati devono essere lineari, se c'è un’interruzione non ha la stessa efficacia". 

V.D.

_MG_6014.jpg

protesta-02012018-184509.jpg

© RIPRODUZIONE RISERVATA