Settima edizione “Senso dei Luoghi” a Curinga: dibattiti, mostre e musica per la preservazione della ricchezza paesaggistica

Ex-sir-vincolo-paesaggistico.jpg

Curinga – “La preservazione della ricchezza paesaggistica e ambientale non può che passare attraverso la consapevolezza della comunità su tematiche che la riguardano da vicino”. È questo l’intento con cui Costa Nostra, associazione di promozione sociale e tutela ambiente, ha organizzato la settima edizione de “Il senso dei luoghi”, festival durante il quale vogliono evidenziare “La corretta gestione economica e culturale di un territorio come quello della Piana Lametina deve portare a forme di sviluppo sostenibile. Puntare su turismo, cultura e agricoltura di qualità è la via da seguire”.

L’evento comincerà oggi, venerdì 29 dicembre, alle 17 in Piazza Bevilacqua a Curinga: si partirà con un dibattito / incontro aperto su Area S.I.C. Dune dell'Angitola e Area Industriale EX SIR, con presentazione del Progetto Habitat, proposto dai soci di Costa Nostra e con gli interventi di esperti del settore; una mostra fotografica sulla Vegetazione Psammofila, tutelata dalle normative europee, presente nelle due aree SIC; piccolo mercatino dell'artigianato; stand gastronomico con degustazione delle tipiche "zeppole" curinghesi e di vino rosso locale; per concludere, il concerto dei Bruno 'n' The Souldiers. 

senso-dei-luoghi.jpg

© RIPRODUZIONE RISERVATA