Deteneva merlo e cardellino in gabbie anguste e sporche, una denuncia nel reggino

76f5cb98cba7674d9d277a2ce7a18e8f.jpg

Villa San Giovanni (Reggio Calabria) - I carabinieri della Compagnia di Villa San Giovanni hanno denunciato in stato di libertà un uomo di 47 anni con l'accusa di furto venatorio, maltrattamento di animali e detenzione di specie di animali non consentite.La denuncia è scaturita da una perquisizione effettuata dai militari nell'abitazione dell'uomo in un terrazzo della quale sono state trovate due gabbie anguste con all'interno un cardellino ed un merlo. I carabinieri hanno accertato che si trattava di volatili prelevati in natura e quindi patrimonio dello Stato. É stato così chiesto l'ausilio dei carabinieri forestali di San Roberto, i quali hanno constatato che i volatili erano custoditi in gabbie molto piccole e sporche e presentavano lesioni al becco e alla coda. Da qui il sequestro dei volatili, che sono stati successivamente affidati in custodia giudiziale al Centro recupero fauna selvatica di Messina.