Lamezia, in partenza per Londra con passaporto falso: arrestato 47enne

aeroporto-lamezia-imbarchi.jpg

Lamezia Terme - È stato arrestato in flagranza di reato Wong Chi Man, cinese di 47 anni, che dall’aeroporto lametino avrebbe voluto prende un volo per Londra. Alla Polizia di Frontiera era appena giunta segnalazione secondo cui uno straniero cinese, con un documento asiatico falso aveva effettuato una prenotazione irregolare in un’agenzia di Firenze, verosimilmente sarebbe partito dallo scalo di Lamezia Terme per recarsi nel Regno Unito. Individuato il soggetto in coda per effettuare il check-in, personale della Polizia di Frontiera lo ha portato presso i suoi Uffici per effettuare tutti i controlli afferenti la genuinità del passaporto, con un controllo visivo, tattile e raggi UV. A verifiche ultimate, effettivamente il documento in questione, che sarebbe stato rilasciato il 28.06.2019 in un luogo sconosciuto è risultato falso. Dato che il soggetto non era in grado di comprendere e parlare la lingua italiana, con atto separato è stato nominato un ausiliario di P.G. per svolgere funzioni di traduttore. Per Wong C. M. sono scattate le manette e su disposizione della competente Autorità Giudiziaria è stato condotto presso le camere di sicurezza del Commissariato di Lamezia Terme, in attesa del rito di direttissima,  nel corso del quale è stato convalidato l’arresto, per rispondere dei reati  possesso e fabbricazione di documento di  identità (valido per l’espatrio) falso e false attestazioni a Pubblico Ufficiale.