Lamezia, omicidio Izzo-Molinaro: in Appello Pg chiede conferma dell'ergastolo per gli imputati

Omicidi_arresti_191216.jpg

Catanzaro – Erano stati condannati all’ergastolo con sentenza emessa dal gup di Catanzaro nel marzo 2018 al termine del processo con rito abbreviato per il duplice omicidio di Pasquale Izzo e Giovanni Molinaro, uccisi in un bar di via del Progresso a Lamezia Terme il 6 dicembre del 2000. Al carcere a vita erano stati condannati i fratelli Giovanni Gianluca e Aldo Notarianni, Antonio Villella, Vincenzo Torcasio e Pasquale Gullo, indicati tutti come esponenti delle cosche Giampà, Torcasio e Cerra, oggi divise ma un tempo alleate.

Oggi, in Corte di Assise d’Appello, il procuratore generale ha chiesto la conferma della sentenza. Il collegio difensivo è composto dagli avvocati Francesco Gambardella, Lucio Canzoniere, Antonio Larussa, Gianluca Careri e Gregorio Viscomi. Il processo, è stato poi rinviato al 12 luglio.