Lamezia, sopralluogo di Abramo nel degrado del Carlei: “A breve riapertura dell’impianto per gli allenamenti”

stadio-carlei-2019-lugli0-5.jpg

Lamezia Terme – “Interverremo nell’immediato sul “Carlei”, perché uno stadio al centro della Calabria, in queste condizioni di abbandono, è davvero un peccato”. Così il presidente della Provincia, Sergio Abramo, durante il sopralluogo, insieme al suo vice Antonio Montuoro, e ad alcuni consiglieri, dirigenti e tecnici dell’Ente intermedio, allo stadio, sulla superstrada dei Due mari, che versa in condizioni di degrado inenarrabili, tra erba alta, che ha completamente ricoperto il terreno di gioco così come buona parte dell’impianto, cancelli che mancano, ringhiere arrugginite (con una consistente porzione che è stata probabilmente oggetto di furti), spalti che portano gli inevitabili segni del tempo e spogliatoi e biglietterie completamente vandalizzati. Insomma, una sorta di terra di nessuno che va recuperata in toto. E la Provincia è pronta a farlo. “Dopo che la Vigor 1919 e anche altre associazioni – afferma Abramo - ci hanno chiesto un incontro alla Provincia con l’intenzione eventualmente di utilizzare questo campo di gioco e occuparsi anche della gestione, ci siamo aperti immediatamente, stabilendo di fare un sopralluogo e decidere, una volta per tutte, di riaprire lo stadio solo per gli allenamenti, eventualmente, e riaprire anche una delle curve, perché le due tribune vanno controllate dal punto di vista del consolidamento sismico. Faremo una prima ristrutturazione sicuramente anche per gli spogliatoi. Ne bastano due per fare gli allenamenti, e poi decidere definitivamente cosa fare di questo stadio, perché è un peccato, considerando la sua posizione baricentrica”.

stadio-carlei-sopralluogo-2019.jpg

Abramo vuole andare fino in fondo per recuperare lo stadio provinciale (che è a pochi passi dal nuovo Palazzetto dello sport) inaugurato esattamente vent’anni fa, ma mai entrato in funzione. “Ho dato una piccola idea al commissario Alecci e ad alcune associazioni lametine – spiega infatti il presidente della Provincia - perché questo impianto potrebbe essere inserito in Agenda urbana. Lamezia ha 17 milioni come Agenda urbana. Mancano 1,7 milioni per finire il Palazzetto. E allora ho dato una indicazione, parlando naturalmente con la Regione: potrebbe essere rimodulata Agenda urbana per la città di Lamezia, e prendere 3 milioni per ultimare il Palazzetto ed eventualmente ristrutturare anche il “Carlei”. Con un obiettivo ben preciso: utilizzarlo non solo come impiantistica sportiva, ma anche per la disabilità. Sarebbe una bella immagine per Lamezia. La cooperativa “Malgrado tutto” ha dato la disponibilità di ripulire questo impianto gratuitamente tra domani e dopodomani. Poi cercheremo di fare qualche appalto per la sorveglianza notturna, altrimenti ritorneranno a distruggerlo. Quindi, ritorneremo per capire quali siano i lavori da fare subito per il campo e gli spogliatoi”. Abramo, infine, sottolinea l’attenzione della Provincia su Lamezia, richiamando l’Area vasta: “Stiamo investendo tantissimo su Lamezia. Pensiamo agli interventi su due scuole e al Parco Savutano, con un progetto ancora più bello rispetto al passato. Il parco è la cosa più sentita. E vorremmo realizzarlo finanziandolo direttamente noi.  Abbiamo la necessità di avere una Lamezia forte che, insieme a Catanzaro, possano creare un nucleo importante nell’area centrale della Calabria. Vorrei che le due città fossero un tutt’uno”.

Giuseppe Maviglia

stadio-carlei-2019-lugli0-7.jpg

stadio-carlei-2019-luglio-8.jpg

stadio-carlei-2019-luglio1.jpg

stadio-carlei-2019-luglio.jpg