Un anno dalla tragedia del ponte Morandi, celebrazioni cariche di dolore a Genova

morandi.jpg

Genova - Ancora tanto dolore a Genova a un anno dal crollo del ponte Morandi, che è costato la vita a 43 persone. Oggi nella città ligure si stanno svolgendo le celebrazioni solenni per ricordare la tragedia. Le vittime del crollo del ponte Morandi sono "angeli della città". Così l'arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco, nell'omelia in ricordo delle 43 vittime. "Genova è qui. Genova non li dimenticherà mai", ha detto Bagnasco che ha poi aggiunto: "Le nostre capacità faranno miracoli" se "restiamo uniti".  "Tutti hanno vissuto il distacco da un ambiente famigliare caro, hanno visto messo in crisi il loro lavoro. Ma su tutto ha aleggiato la speranza, il credere in un futuro non lontano che oggi cominciamo a vedere, proprio qui", ha spiegato il cardinale. Alla cerimonia hanno preso parte le più alte cariche dello Stato, a partire dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella.