Unical tra le prime università nel mondo secondo la classifica U-Multirank

Unical_Ponte_Pietro_Bucci_South_End_e93dd_848f6_1c4de.jpg

Rende - "Un altro importante riconoscimento per l'Unical grazie alla nuova classifiche internazionali sugli atenei U-Multirank, stilata mettendo a confronto 1700 università di 96 Paesi". Lo afferma il rettore dell'Unical Gino Mirocle Crisci, commentando i risultati di U-Multirank, un progetto multidimensionale indipendente finanziato dalla Commissione Europea e cofinanziato dal Programma Erasmus+, che confronta le prestazioni degli atenei in alcuni ambiti specifici: rapporto col mondo del lavoro, pubblicazioni interdisciplinari o internazionali, mobilità degli studenti e così via. L'Università della Calabria è stata inclusa nella classifica 2019, i cui risultati sono stati pubblicati sul portale www.umultirank.org. "L'eccellenza dell'Unical - commenta il rettore - rilevata anche in altre classifiche nazionali (Censis) e internazionali (THE World University Rankings), si conferma in particolar modo in alcuni ambiti legati alla ricerca, al trasferimento tecnologico e all'internazionalizzazione".

"Nella classifica U-Multirank, infatti - è scritto in una nota - al parametro denominato 'Citation rate', ovvero la percentuale di citazioni nelle pubblicazioni scientifiche, l'Unical occupa il 222mo posto in Europa, su oltre 1000 atenei partecipanti. Notevole è anche il posizionamento in Italia per lo stesso parametro, che vede l'Unical al 10mo posto sulle 49 partecipanti, lasciandosi alle spalle più antichi e prestigiosi atenei, come l'Università di Bologna, Firenze e Roma La Sapienza, nonché Università private come la LUISS Guido Carli, per citarne alcune. Ma il vero parametro di eccellenza tra quelli legati alla ricerca, è la percentuale di pubblicazioni interdisciplinari, per cui l'Università della Calabria è in vetta alla classifica, al primo posto in Italia, al 18mo in Europa e al 30mo nel ranking mondiale. Passando all'ambito del trasferimento tecnologico, l'Unical eccelle nel parametro relativo al numero di spin-off, che la colloca al terzo posto in Italia, al 19mo in Europa e al 25mo nel ranking mondiale.

Degno di nota è anche il dato sui brevetti congiunti ('Industry co-patents'), per cui l'Università della Calabria occupa l'ottavo posto in Italia ed è tra le prime 100 in Europa. Nell'ambito dell'Internazionalizzazione, ciò che spicca maggiormente è il numero di pubblicazioni internazionali congiunte, pari al 52,7%, che vede l'Unical anche per questo indicatore all'17° posto in Italia e tra le prime 400 in Europa". "Ottimi risultati - conclude il rettore - che premiano gli sforzi di questi ultimi anni, grazie all'impegno di tutta la squadra dell'Unical, frutto anche del lavoro certosino di raccolta e diffusione dei dati svolto dall'Ufficio Speciale Relazioni Internazionali".

U-Multirank-180719.jpg