Rituale di benessere

Scritto da  Pubblicato in Alessandro Giudice

alessandro-giudice-blog.jpgIl benessere inizia da un buon shampoo, diventa così un vero e proprio rituale di benessere. Spesso non si da molta importanza allo shampoo, ma in effetti è la fase fondamentale che da merito ad un bravo parrucchiere. Prima di iniziare uno shampoo è necessario e di grande importanza fare una diagnosi della cute e dei capelli, perché le anomalie del cuoio capelluto sono diverse e non tutti gli shampoo sono consigliati a tutte le cuti. Oggi in commercio troviamo tantissime tipologie di shampoo a prezzi invitanti ma bisogna fare attenzione; molti di questi shampoo sono spesso causa di irritazioni cutanee, dermatite ecc.. ciò avviene perché sono composti da agenti schiumogeni che provocano un’eccessiva detersione, mentre il consiglio più indicato da seguire sarebbe quello di usare uno shampoo senza SLES, SLS e PARABENI per il rispetto della cute, dei capelli e dell’ambiente.

Una cute sana e capelli sani sono l’esigenza della bellezza di ogni donna e parte integrante del nostro lavoro. Il compito di un hair style è quello di fare un’attenta diagnosi della cute dei propri clienti e scegliere con attenzione lo shampoo più adatto troveremo così una risposta personalizzata per ogni esigenza. Potremo così spaziare in un mondo vario di esigenze dove gli shampoo verranno identificati tra specifici cute, quindi per purificare, equilibrare e lenire cuti difficili riscoprendo così il piacere di un cuoio capelluto sano; e specifici  capelli distinti in nutritivi, disciplinanti, volumizzanti, e protettivi per i capelli colorati per una chioma morbida lucida e fluente.  Dopo aver fatto una buona diagnosi del cuoio capelluto e della struttura del capello si esegue al lavatesta quello che io chiamo “il primo rituale di benessere”. 

Prima di accingersi ad effettuare un massaggio è utile tenere presente che quando esercitiamo una qualunque azione determiniamo una reazione, la pelle è l’organo sensitivo più espanso del corpo. Attraverso il tatto possiamo comunicare a livello fisico, psichico ed emotivo. La direzione della gestualità può cambiare: in senso orario energizza e carica, in senso antiorario rilassa e distende. Vedremo quindi come cambia la visione di fare un semplice shampoo a far diventare lo shampoo un vero e proprio rituale di benessere. Lo shampoo sarà la preparazione al proseguo di altri trattamenti… Chi ha una cute sana, ha un capello sano…

© RIPRODUZIONE RISERVATA