Lista dei doni ricevuti

Scritto da  Pubblicato in Francesco Bevilacqua
Vota questo articolo
(1 Vota)

francesco_bevilacqua-01032018-103552.jpgUn’erranza su Monte Perre, in Aspromonte. Dolenzia alla caviglia. Un cammino breve sul Monte Reventino. Mal di schiena. Preghiere nel tempio della natura. Tre cefalee. Momenti di solitudine e riflessione. Lavoro supplementare. Sogni particolarmente significativi. Una sciarpa, una cravatta, un paio di mutande. Neve, pioggia e vento. Fuoco nel camino. La guarigione di una persona cara. Arrabbiature, malinconia. Riposo e un po’ di sonno in più. Tre letture interessanti (Salvatore Settis “Sotto i cieli d’Europa”, Jean Baudrillard “L’agonia del potere”, Tony Judt “Guasto è il mondo”).

Un cammino serale nel borgo. Una piccola chiesa con vecchine salmodianti il rosario. Incontri con persone e gente straordinarie. Qualche ora di vacanza… a casa mia. Una passeggiata intorno al lago innevato. Una sempre maggior certezza che Dio è in ogni cosa. La consapevolezza che i figli sono una grande responsabilità. La pressione alta. Cioccolato fondente. Notizie dall’umanità sempre più preoccupanti. La rinnovata coscienza che i ricchi sono sempre più ricchi e non si curano affatto che i poveri siano sempre più poveri. La considerazione che l’egoismo vince sull’altruismo e la spietatezza sulla compassione. La prova dell’inutilità dell’informazione. Paura, emozione, gratitudine. La speranza di poter vivere, un giorno, da eremita.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA