Francesco Bevilacqua

Francesco Bevilacqua

La finestra sull’Eden e il mistero del big bang

Martedì, 19 Marzo 2019 08:56 Scritto da

 

francesco-bevilacqua-foto-blog-nuova_fe604.jpg

 Sabato avevo scritto, pubblicando la cartina dei luoghi: “Domani, forse … a Dio piacendo”. E a Dio piacque. Piacque molto! Tant’è che, all’inizio del nostro cammino, poco sopra Piano di Lanzo di San Donato di Ninea, ci benedice con

Seppellite il mio cuore a Cirella di Platì

Lunedì, 25 Febbraio 2019 09:02 Scritto da

francesco-bevilacqua-foto-blog-nuova.jpgAttraversare Cirella è come penetrare un mondo, come passare nell’aldilà. Le vedi da lontano, le montagne. Torri, picchi, gole. Rocce grigie, rosa, di graniti, scisti e strani conglomerati che paiono sabbia grossolana raggrumata. Con pennellate di

Universalismi e sacche di resilienza

Giovedì, 14 Febbraio 2019 09:12 Scritto da

 

francesco-bevilacqua-foto-blog-nuova_a2f0e_44eac_0e1b1_57fb8_5c7ce_1fd32_127f2_24fd6_1fa49_075bc_6b8f5_43a62_8ac38.jpg

 Il cristianesimo si proclama religione universalistica e avrebbe voluto imporsi al mondo intero quale verità rivelata da Dio stesso attraverso le “sacre scritture”. Ma, nonostante secoli di evangelizzazioni più o meno forzate, di

Pinticudi, la montagna dalle cinque code

Mercoledì, 06 Febbraio 2019 08:50 Scritto da

francesco-bevilacqua-foto-blog-nuova_a2f0e_44eac_0e1b1_57fb8_5c7ce_1fd32_127f2_24fd6_1fa49_075bc_6b8f5_43a62.jpg

 Un sibilo nel silenzio. L’aquila, dalle ali raccolte su se stesse, è una freccia lanciata nel cielo di cobalto. Ci acquattiamo nella macchia di lecci. Da un lato, la dirupata pietraia che abbiamo risalito, dal versante del Torrente Zighìa

Valle del Badia: almanacco di un mondo semplice

Mercoledì, 23 Gennaio 2019 12:47 Scritto da

 

francesco-bevilacqua-foto-blog-nuova_a2f0e_44eac_0e1b1_57fb8_5c7ce_1fd32_127f2_24fd6_1fa49_075bc_6b8f5.jpg

Doveva essere Aspromonte. Volevo andare a sud. Ma la mia caviglia necrotica lancia sinistri segnali. Ripiego per le montagne di casa. E fra esse per quelle che Alessandro ha eletto a sue montagne dell’anima. Feroleto Antico, il paese da

La Sila di Virgilio e il game di Baricco

Martedì, 15 Gennaio 2019 08:58 Scritto da

francesco-bevilacqua-foto-blog-nuova_a2f0e_44eac_0e1b1_57fb8_5c7ce_1fd32_127f2_24fd6_1fa49_075bc.jpg

 Cinque del mattino. Buio, silenzio, pace. E freddo. Inizio la lunga colazione che accompagna l’entrata nello stato di veglia: due boccali d’acqua. Avvolto in una coperta. E con in testa la calottina di lana grigia che portavo ieri durante il

Medicine per l’anima

Lunedì, 07 Gennaio 2019 10:05 Scritto da

francesco-bevilacqua-foto-blog-nuova_a2f0e_44eac_0e1b1_57fb8_5c7ce_1fd32_127f2_24fd6_1fa49.jpg

Primo breve cammino del nuovo anno. Arranco tra i cerri, i castagni e gli ontani di Savucà. Nella splendente mattina del giorno dell’Epifania: il manifestarsi, l’apparire della divinità. Per i cristiani, nel segno rivelatore dell’adorazione dei

Preghiera di due privilegiati matti

Lunedì, 31 Dicembre 2018 08:53 Scritto da

francesco-bevilacqua-foto-blog-nuova_a2f0e_44eac_0e1b1_57fb8_5c7ce_1fd32_127f2_24fd6.jpg

 Pranzo di Natale. Mi limito alla prima portata. Sono già vestito da cammino. Come scrive Thoreau non mi sento in pace con me stesso se ogni giorno non cammino almeno quattro ora in natura. Mi congedo dai parenti che ancora stanno all’inizio

La mie prime al teatro alla Scala e alla Fenice

Lunedì, 24 Dicembre 2018 09:13 Scritto da

francesco-bevilacqua-foto-blog-nuova_a2f0e_44eac_0e1b1_57fb8_5c7ce_1fd32_127f2.jpg

 Colle Marcione, Civita, Calabria. Ore 9 di un freddo mattino di dicembre. Dopo la neve. Poltronisima di prima fila. Più fortunato che se stessi nel palco presidenziale di una prima del Teatro alla Scala. A guardare lo spettacolo non c’è

La società della collera e del riso

Lunedì, 17 Dicembre 2018 09:29 Scritto da

francesco-bevilacqua-foto-blog-nuova_a2f0e_44eac_0e1b1_57fb8_5c7ce_1fd32.jpgCosa accomuna la rivolta dei gilet gialli in Francia e la tragedia del concerto di Ancona in Italia? Nulla in apparenza. Diverse cose in realtà. Entrambi gli accadimenti rispondono ad istinti basali che dominano ormai le nostre società in modo