"Un tempo gli uomini costruivano le città per raderle al suolo, oggi non sanno cambiare una gomma"

Scritto da  Pubblicato in Maria Arcieri

maria_arcieri.jpgIn  “Last man standing” dice il protagonista: “Un tempo gli uomini costruivano le città per raderle al suolo, mentre oggi non sono neppure capaci di cambiare uno pneumatico”. Oggi sono mammoni o chiusi negli spogliatoi dei campetti di calcio a essere ripresi su youtube mentre ballano, o stressati dalle udienze, o stremati dai pazienti degli studi medici o a caccia di un appalto per poter costruire. Poi ci sono quelli che preferiscono l’amico e non vogliono ammetterlo. Cosa rimane?  Le donne sono stanche dalla delusione e dalla fatica di trovare un homo sapiens. E smettono di cercare l’anima gemella. Dove sono gli uomini, fisicamente e metaforicamente? Quando non devono vantarsi dei loro successi professionali o dei loro patrimoni o delle loro fuoriserie…  davanti alla tv a tifare per undici uomini in pantaloncini e maglie aderenti. E chi non possiede cash e successo professionale, molte volte neanche si avvicina a una lei.

E sul palcoscenico ora sembra che ci siano solo donne. Una riflessione attenta a questo fenomeno l’ ha fatta ne Il silenzio anemico degli uomini di oggi, Simone Perotti (“Dove sono gli uomini? Perché le donne sono rimaste sole“, edizioni Chiarelettere). Con un sondaggio a cinquecento donne,  ha raccolto convinzioni e paure nei confronti dell’(ex) sesso forte. “Le donne, le ritrovi nei corsi di vela, nelle librerie, nei cinema, nelle officine nei negozi di bricolage.”  Non vogliono uomini vigliacchi sembra che dicano in tutto questo. “Hanno un coraggio e una forza che mai forse avevano avuto prima. Vivono con passione e entusiasmo, nonostante i problemi,  e sono discriminate e oggetto di violenza”, scrive Perotti. Poi Perotti passa alla descrizione degli uomini. “Loro sembra che abitino un non luogo, fatto di alienazione e stanchezza: afoni, chiusi, rassegnati, «stanchi prima ancora di aver iniziato a fare qualsiasi cosa».” Per due mie amiche sono troppo attaccati alla mamma e difficilmente potranno essere uomini. Per un'altra non hanno vissuto la guerra e sono lontani dalle donne perché le vorrebbero a immagine della mamma o una (irreale) che non deve dare fastidio e risolvere tutti i problemi e pagare le bollette. E sorridere sempre e obbedire.  Qualcuno vada a svegliare questi principi femmine!  E la mattina alle sei anzichè indossare abiti profumati che vadano nelle miniere…

© RIPRODUZIONE RISERVATA