Aperitivo natalizio cinquantenni

Scritto da  Pubblicato in Maria Arcieri

maria_arcieri_d23ae_3802d_63ae8_c7abf_6cf7d_0f295_41338_e9bd8_d1e69_33fc3_028db_fcc1c_f44b8_0f3c1_26a9d_145eb.jpgNon ero mai andata a un aperitivo il giorno della Vigilia di Natale nella città della piana. Ora lo descrivo in modo critico. Il locale molto fashion in centro e' l unica cosa che salvo della storia e mister B. Ora due sono le cose, o trascorri delle ore in relax o è preferibile fare shopping, andare dall' estetista, recitare un Rosario. Quindi ore 12 appuntamento in diversi locali per aperitivo. In quelli degli adolescenti la musica è troppo alta e a una certa età non si sopporta più. Sono andata a fare questa esperienza dell' Aperitivo scortata da un mio amico d' infanzia, amico di famiglia, ragazzo anticonformista con un q.i molto elevato, ottima famiglia, tre sorelle. Un amico che sa come comportarsi con una donna, un amica, in una terra di maschilisti.

Primo locale, constatiamo c'erano troppi giovani giustamente pieni di energia che si divertivano ballando un po' esaltati. Secondo locale..decidiamo che essendo più attempati i fruitori era preferibile nonostante lui che chiamerò mister B, sembri più giovane dei suoi 50. Composti, griffati con qualche capello trasparente e invisibili rughe decidiamo di parcheggiArci in un locale molto elegante del centro affollato da quarantenni a salire di età. Molta formalità che io e mister B notiamo e un po' ci dà.fastidio. Una musica di sottofondo che se fosse stata classica ti saresti addormentato e sguardi dagli Altri tavoli per controllAre come si mantengono i coetanei. 

Appena la location è gremita da coloro che si sentono Vip, do un occhiata a mister B che conosco da 30 anni e faccio cenno di scappare viA. Molta fuffa,  a colpo d occhio, passerelle di professionisti che esibivano accessori costosi e sguardi malefici, non tutti. Nessuna nota di gioia di felicità, un paio di ore a ascoltare i viaggi che avrebbero fatto la loro agenda quotodiana e voglio andare via. Penso, noia noia noia. Aggiungi che non sento una parola gentile verso il prossimo ma mister B, mi convince  a rimanere 10 minuti che mi sono sembrati dieci ore perché abbiamo assistito a discorsi banali insulsi tristi. E ripetitivi da ,sono vecchio ormai, domani parto per Israele, devo fare compere almeno di 4000 euro a Roma, Napoli, hai frequentato quel dato locAle. Non darmi del lei sono giovane. E vari doppisensi tra separati che si definiscono single ripresi letteralmente dai film di Alvaro Vitali

 Trascinò mister B in un bar per un caffè perché pensavo fosse un incubo. Mi assicura che sono sempre così da 40 anni e di fregarmene.. non ci riesco, mio nonno a 86 anni era meno noioso. Parlare di qualcosa di interessante, di politica musica sport medicina. Non è un reato durante la vigilia dico. Ma assistere alla passerella dell estetica e non in senso filologico..ho detto a mister B. Non c'è la posso fare. Con ultracinquantenni da sempre benpensanti che di botto diventano ventenni davanti a tutto il genere femminile come se avessero vissuto in un convento per costrizione e non per scelta religiosa. Ho mollato mister B che non voleva rientrare a casa e ho raggiunto le mie meravigliose amiche per scambiare i regali e bere un caffè parlando di politica moda e futuro..Dio ha fatto tutto perfetto anche i 50 Anni altrimenti avere sempre 3o Anni che senso avrebbe e che noia sarebbe? Se l'Universo festeggia la nascita di suo figlio. Ci sono persone miracolate nel mondo. Non bisogna scordarsi mai questo dato. Magari accanto a noi che sentono il bisogno di testimoniare quello che hanno ricevuto anche con un sorriso e una parola gentile verso il prossimo. E cercano di capire il prossimo...ma non sempre avviene il miracolo di comprendere...quando c'è il vuoto!

© RIPRODUZIONE RISERVATA