Una nuova superstrada sulla Jonica

Scritto da  Pubblicato in Filippo Veltri

filippo_veltri.jpgAlla fascia jonica calabrese serve una superstrada a 4 corsie due per ogni senso di marcia con spartitraffico centrale, da realizzare in media collina, complanare all’unica strada statale Jonica esistente e che ha compiuto 90 anni di età. Le recenti forti e devastanti piogge degli ultimi giorni hanno messo a nudo le criticità dell’unica strada statale presente sulla fascia Jonica calabrese. Una strada statale ad una corsia per ogni senso di marcia (tipologia C) costruita negli anni ’30 con tecniche e conoscenze limitate e  che spesso si sviluppa su un un livello stradale  al di sotto del piano campagna e che quindi alle prime piogge viene allagata sistematicamente dall’acqua e dai detriti che scendono dalle colline prospicienti, con gravissimo rischio per la sicurezza e la vita  dei viaggiatori.

Ne sono testimonianza i violenti nubifragi che si sono abbattuti di recente su Simeri Mare, Botricello, Steccato di Cutro, Isola C.R.,  Crotone, Strongoli Marina, Torre Melissa, Torretta di Crucoli, dove le piogge sono aumentate del 138% rispetto alla media.

Tutto questo scenario apocalittico testimonia abbondantemente l’urgenza e la fortissima esigenza di tutelare oltre la mobilità di persone e cose, la sicurezza e l’integrità delle popolazioni che abitano lungo la fascia jonica calabrese, così come ha anche fortemente ribadito il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo intervento a Valle Mosso, nel Biellese, in occasione del cinquantenario dell’alluvione del 1968:  “Limitarsi a evocare la straordinarietà di fenomeni che si ripetono con preoccupante frequenza per giustificare noncuranza verso progetti di più lungo periodo, è un incauto esercizio da sprovveduti. Non si devono lesinare risorse per la sicurezza dei cittadini, vi sia una rimodulazione delle priorità di spesa”.

Per cui diventa  un imperativo categorico avviare subito lo Studio di Fattibilità Tecnico Economico per realizzare la variante al Megalotto 6 della SS 106 (Passovecchio-Cutro-Marcedusa-Simeri) e la progettazione di una superstrada a 4 corsie del Megalotto 9 Crotone – Mandatoriccio -  Sibari. Da circa un anno il "Comitato Nuova ss.106 Adesso” sostiene la necessità di realizzare una nuova infrastruttura stradale tra il Capoluogo di Crotone e quello di Catanzaro. Hanno approvato all’unanimità la proposta “25 su 27 Consigli Comunali della Provincia di Crotone e 13 della provincia di Catanzaro che rappresentano una popolazione di circa 300.000 abitanti nonché le delibere dei Consigli delle province di Crotone e Catanzaro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA