ll calcio non è mai stato uno sport per perbenisti

Scritto da  Pubblicato in Maria Arcieri

maria_arcieri.jpgMartedì 30 aprile alle 21 scendono in campo per disputare la semifinale di Champions League Tottenham- Ajax e mercoledì 1 maggio Barcellona - Liverpool. Il ritorno si giocherà martedì 7 maggio tra Liverpool-Barcellona e mercoledì 8 maggio tra Ajax e Tottenham. È la fase interessante del torneo più ambito del calcio europeo. E sorge spontanea la domanda: per chi si dovrà tifare? Non si può e non si deve credere alla leggenda che si tifa solo per le italiane in Europa, è creata ad arte per sembrare politicamente corretti, ma non è credibile. E non potrebbe essere cosi perché da sempre esiste una rivalità tra le squadre italiane che si accentua quando si esce dai confini della nazione.

Il pensiero dominante rimane quello che vedere i tuoi antagonisti storici fare brutte figure, ha decisamente qualcosa di liberatorio. È inutile negarlo. Si arriva a criticare anche il commentatore quando si esalta per un gol durante una telecronaca. Quindi tornando al tema dell’articolo sulle squadre della semifinale, ecco alcuni suggerimenti per gli indecisi che dovranno decidere per chi esultare. Nel Tottenham il numero dei campioni che affollano la squadra è rilevante. Da Harry Kane, attaccante a Kieran Trippier, difensore a Oliver Skipp, centrocampista. Per quanto riguarda l’Ajax la mia cultura calcistica punta il dito per questo prestigioso traguardo al suo c.t Erik Ten Hag, ex calciatore olandese e allievo di Pep Guardiola. Si arriva alla partita che prevede lo spettacolo a 5/stelle, tra Liverpool e Barcellona. Due le maglie da seguire con attenzione per tecnica e talento, Mohamed Salah e Lionel Messi. Egiziano il primo gioca nella squadra inglese, argentino il secondo, pallone d’oro e rivale di Cr7. E anche qui in panchina siede un regista eccellente Jurgen Norbert Klopp. Per il Barca Ernesto Valverde. Sarà uno spettacolo simile alla finale di Superbowl. Tifare per il calcio spettacolo è sinonimo di indossare la divisa dello sportivo, anche senza la propria squadra in campo!

© RIPRODUZIONE RISERVATA