Siamo un po’ salviniani

Scritto da  Pubblicato in Maria Arcieri

maria_arcieri-09172017-105750.jpgSiamo un popolo di razzisti o ci influenzano le vicende che leggiamo. Potrebbe essere che una parte di noi sia in minima percentuale razzista, vuoi per le notizie che riportano i giornali, vuoi per una cultura familiare, vuoi perché, purtroppo siamo diventati intolleranti verso alcune persone provenienti da altre nazioni. Non sempre bisogna pensare che le donne denuncino le molestie che subiscono, anche verbali, da parte degli extracomunitari, vuoi per evitare un processo, vuoi perché magari non sono gravi, vuoi perché ti sale la rabbia verso un paese che è ospitato e devi anche sopportare i commenti di questi signori. La mia direttrice è dell’avviso che i fastidiosi appartengono a tutte le etnie e come sempre ha ragione. Ma come mai il nostro è una specie di razzismo verso una sola e non per esempio verso cinesi o i pachistani? Forse perché loro ti vendono merce nei negozi o una rosa per strada, ma non danno nessun tipo di fastidio. E quindi non siamo esattamente razzisti ma solo non tolleriamo le ingiustizie soprattutto che le donne devono subire quando incontrano signori incivili di altre nazionalità. Dovrebbero pensare che non sempre la gente è silenziosa e sopporta dal pattume rovistato e buttato per strada, ai gesti di inciviltà verso il territorio. È un silenzio civile ospitale e rispettoso di chi ti ospita. E se pensate che Salvini per me ha ragione, forse avete centrato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA