Tempo di mare e… di cibo sano

Scritto da  Pubblicato in Maria Arcieri

maria_arcieri.jpgTempo di mare. E tempo di pulire il mare. O di trascorrere il tempo in sedute dal dermatologo per curare le dermatiti da mare? Tempo di abbassare i prezzi dei parcheggi all’Ospedale dove un euro mi sembra un po’ troppo caro. Tempo d’indossare le scarpe giuste e andare a ballare nei due lidi o di rimanere a casa perché il giorno dopo si lavora? Estate a lavorare. E mentre aumentano il numero dei supermercati nelle zone limitrofe della Città impariamo a conoscere i cibi che fanno bene alla salute e quelli da evitare. Grazie all’informazione e perché no, anche ai libri che fanno luce su quello, che in molti vorrebbero evitare che si conoscesse…Consiglio? Siamo pronti a crearci un orto per sopravvivere? O a leggere dei libri che ci facciano capire?. “Toxic, obesità, cibo spazzatura, malattie alimentari, inchiesta su veri colpevoli”, “Così ci uccidono” inchiesta di Emiliano Fittipaldi  e “Cibo criminale”, il nuovo business della mafia italiana, documenti inediti in un'inchiesta shock che fa tremare l'industria alimentare.  

Si legge che “ormai frutta e verdura sono contaminati da pesticidi cancerogeni e residui dell'inquinamento, i dolci sono intrisi di grassi nocivi, ci sono hamburger che contengono la carne di 400 vacche differenti”. E da uno studio di Coldiretti è emerso che 6 italiani su 10 hanno paura di consumare cibi contaminati dopo che negli ultimi anni si è assistito ad una escalation di allarmi sanitari a tavola.  Dalla mucca pazza all’aviaria, dal latte cinese alla melanina, da quello tedesco alla diossina, dalla mozzarella blu al batterio killer nei germogli. I prodotti alimentari più colpiti dalle frodi, per la Coldiretti, sono le farine, pane, pasta, carne e allevamenti latte e derivati, vini e alcolici. I cibi da evitare sono il pane bianco, il riso, le patate, i pomodori, le melanzane, le verdure tropicali ad alto contenuto di potassio, la margarina, i formaggi salati, il parmigiano, il pecorino, tutti i prodotti contenenti dolcificanti, conservanti, sostanze chimiche e bibite gassate, le caramelle, la pasta bianca, le uova, la carne, le spezie perché stimolano eccessivamente e provocano uno stato mentale disarmonico. I cibi cotti al forno, lievitati, raffinati e l'acqua del rubinetto.  Che ci costa? Informarsi su ciò che si mangia, è giusto, e in questo caso salutare… Siamo sicuri che si può mangiare ancora sano?

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA