È come nella vita...

Scritto da  Pubblicato in Maria Arcieri

maria_arcieri.jpgIl calcio a volte è come la vita. Quando pensi di essere a un passo dalla vittoria, da un successo arriva l’imprevisto! O magari eri così presuntuoso che hai sottovalutato l’avversario. O hai pensato di essere un vincente, in questo caso, un fuoriclasse. Nel mondo tutti siamo oggi vincenti e domani sconfitti, basta farsene una ragione. Questo è successo a Anfield nella finale di Champions League. Il favorito Barca che nella partita di andata aveva vinto gli inglesi al Camp Nou. ha subito una sconfitta bruciante con i Reds. E il mio giocatore preferito, Messi, dopo la splendida doppietta dell’andata si è visto la stampa che ha titolato "Nessuno vince da solo" (anche questo vale nella vita).

E per il pallone d’oro argentino sono state lacrime sul suo volto a fine partita. Stesso discorso di vittoria netta e ribaltone nel punteggio tra Ajax e Tottenham. I telespettatori saranno rimasti scioccati. Gli olandesi si sono visti in campo un talento brasiliano nelle file inglesi Lucas Moura (lo sono quasi tutti a questi livelli) segnare una tripletta. E dopo le rilassate reti inglesi di de Ligt e Ziyech, il c.t inglese Pochettino (in questo caso non lo è stato) ha vissuto una notte da vincitore ad Amsterdam. E anche qui è come nella vita. Chi nel silenzio lavora ed è tenace ottiene i risultati senza esibire arroganza. E concludo che solo quattro squadre di altissimo livello potevano regalare tante emozioni in due partite. Imprevedibili e perfette. Sabato primo giugno sarà incoronato il vincitore tra Liverpool e Tottenham.

© RIPRODUZIONE RISERVATA