Gli psicologi consigliano...

Scritto da  Pubblicato in Maria Arcieri

maria_arcieri_d23ae_3802d_63ae8_c7abf_6cf7d_0f295_41338_e9bd8_d1e69_33fc3_028db_fcc1c_f44b8_0f3c1_26a9d_145eb_52b3f_ea9f2_3f28e_20d3b_160f8_842c3_913e7_494d6_8b044_a4860_81582_9efd2_c1731_ad7c8_0f542_c545d_86e97_48a79_60.jpgUn valido aiuto per affrontare questo periodo di forte crisi può essere la Sound Meditation, una pratica che coniuga l’essenza della sonorità e il potere interiore della meditazione. E’ una tecnica che dà benefici con la meditazione e l'aiuto di musica e suoni. Allevia i livelli di stress, ansia e nervosismo, influenzando in positivo il flusso delle energie vitali e del sistema nervoso. Favorisce una condizione di riequilibrio psicofisico, migliorando in generale la qualità della vita e migliora la circolazione sanguigna. E’ una forma di consapevolezza che si focalizza sulla meditazione con una serie di campane tibetane, campane di cristallo, gong, Ting-shas, piatti, dorghe, campane, didgeridoo.

Dubbio, poi sorpresa, poi angoscia e una leggera euforia. Sono stati gli effetti degli stati d’animo durante il lockdown. E tutt’ora ci invade lo stress, il nervosismo, l’ ansia per un possibile ritorno alla chiusur. Gli psicologi si sono allertati a supportare le persone in questa fase, ma il superamento del lockdown non ha eliminato i rischi connessi al possibile burnout, che correrebbe una persona su cinque. Le frequenze sonore permettono di ritrovare pace interiore e tranquillità e le vibrazioni sonore aumentano i livelli di serotonina. Inoltre praticare meditazione prima di andare a dormire, è un ottimo rimedio per combattere l’insonnia e ascoltare musica rilassante migliora la regolazione del ciclo del sonno e allevia dolori mentali ed emotivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA