Per non pensare alla zona rossa

Scritto da  Pubblicato in Maria Arcieri

maria_arcieri_d23ae_3802d_63ae8_c7abf_6cf7d_0f295_41338_e9bd8_d1e69_33fc3_028db_fcc1c_f44b8_0f3c1_26a9d_145eb_52b3f_ea9f2_3f28e_20d3b_160f8_842c3_913e7_494d6_8b044_a4860_81582_9efd2_c1731_ad7c8_0f542_c545d_86e97_48a79_60.jpgIl padre ammirava Carl Lewis, soprannominato, figlio del vento, (leggendario velocista statunitense). E Anthony chiamò così suo figlio che ha scritto nel 2019 il libro “Lewis Hamilton, figlio del vento”. Una velocità nel piede destro che lo ha spinto nel verso giusto. Ci sono vincenti come Lewis Carl Davidson Hamilton, campione inglese di formula 1 vincitore del settimo mondiale entrato nella leggenda con la Mercedes. Eguaglia così i titoli di Michael Schumacher. Ha dichiarato che prima della gara in Turchia ha avuto un po’ di paura. Poi ci sono i, simpatici. E’ il caso di Fabrizio Corona che si trova sempre, anche suo malgrado, al centro della storia dei media. Qualcuno potrà storcere il naso. Sono due simboli diversi. Ognuno con la sua storia. Il pilota inglese è perfetto seguito da sempre dagli sportivi. Il fotografo giornalista è più mediatico, un po’ monello. Tutti scrivono libri ma si tende a leggere quelli più curiosi. Nell'informazione Corona è stato il comandante dei paparazzi fotografando la vita privata di attori, vallette, calciatori, politici, conduttrici e imprenditori.

“Come ho inventato l’Italia”, è il titolo, con una copertina in cui è senza veli con una banconota che copre le parti intime. È un provocatore, ma è anche un personaggio che sa vendere la sua immagine. Chi lo ha intervistato ha sempre detto che è molto gentile ed educato. Da come appare in televisione è completamente diverso di persona. Sulle indagini giudiziarie è la magistratura a decidere e non possiamo dare nessun giudizio. Lo pubblica la casa editrice la Nave di Teseo e magari avremo una nuova conoscenza culturale ricoperta di tatuaggi come le regole della televisione, dello spettacolo e dell’ immagine richiedono. Esistono campioni di perfezione come il pilota inglese vincitore e riservato e personaggi arrabbiati come il fotografo milanese. Ma perché non dare una possibilità editoriale e cambiare giudizio senza paraocchi di prevenzione?

Ci sono persone che seguono "Uomini e donne" ogni giorno. Il programma di Maria de Filippi con i tronisti Michele e Gemma e che si appassionano alla loro vita. Magari è solo un modo per rilassarsi o non pensare o sognare di vivere una storia con questi protagonisti veri o attori che siano. La curiosità è una sana forma di intelligenza. Quindi va bene leggere dai signori dello sport, della comunicazione e seguire i tronisti alternandoli, se si può agli approfondimenti giornalistici. Leggere tutto e essere informati rende la vita migliore. Poi se si decide per “Fu sera e fu mattina” di Ken Follett. Ancora meglio. Leggere è una compagnia silenziosa. Ora più che mai ne abbiamo bisogno!

© RIPRODUZIONE RISERVATA