Lamezia, fare presto e bene!

Scritto da  Pubblicato in Tonino Iacopetta

tonino_iacopetta.jpgManca poco e sapremo chi sarà il nuovo sindaco di Lamezia ma dai risultati che si sono avuti al primo turno si capisce che la popolazione ha già decisamente scelto perché: ha creduto in Paolo Mascaro e in quello che vuole fare, avendo già dimostrato sul campo quanto egli ami la città e la difende, come quando si è incatenato per far sì che il Tribunale lametino restasse in città o come ha saputo fare dello sport un’attività sociale impegnandovi centinaia di giovani, senza contare le sue competenze specifiche con le quali finalmente toglierà dalla sabbie mobili la macchina comunale e potrà avviare una florida ripresa delle attività amministrative, il che vuol dire anche ripresa economica. Senza trionfalismi da parte del centrodestra che in totale ha avuto il 70% dei consensi, perché il popolo ha votato la persona Mascaro e il suo progetto, a prescindere dalle appartenenze partitiche.

Comunque, il dottore Sonni ha riscosso molta stima, solo che poverino è sfortunato, solo che si pensi a tutti i cittadini di Lamezia, me compreso, che in questi giorni si stanno recando in banca o posta a versare le tasse salatissime che l’ex sindaco di Lamezia, Speranza, di cui Sonni non si stanca di tessere elogi e promettendosi di continuare l’opera (ahi, ahi) è stato costretto a mettere, per salvarsi dal dissesto che lo avrebbe travolto in prima persona. Comunque, bene hanno fatto tutti i giovani che si sono presentati nei diversi schieramenti e mi piace ricordare, nelle lista di Mascaro, Giuseppina Raso alla quale dovrà essere data la possibilità di trasferire il suo entusiasmo anche operativamente. Ma, adesso: forza Tommaso Sonni, amico mio e forza anche Paolo Mascaro, altrettanto da me stimato, ma auguri soprattutto alla nostra città.