francesco_vescio-ok.jpgNegli ultimi decenni del Quattrocento la dinastia aragonese, sedate le rivolte nobiliari, si era consolidata ed il Regno di Napoli era avviato a svolgere un ruolo di primo piano in Italia, ma dalla Francia fu intrapresa una politica di conquista del

Pubblicato in Francesco Vescio

pino_gulla-02132018-103246.jpgPerché l’attualità politica dell’oggi mi riporta al passato? Eppure sono trascorsi quasi vent’anni dall’inizio del Terzo Millennio (siamo entrati nel 18esimo). Tanta acqua sotto i ponti: campagne elettorali, leggi elettorali, governi, legislature

Pubblicato in Pino Gullà
Venerdì, 15 Dicembre 2017 01:00

La sottile linea nera

filippo_veltri-12152017-080318.jpgC’è un sottile filo nero che parte dai moti del «boia chi molla» per giungere fino al «suicidio» di Orsola Fallara, la dirigente del Comune di Reggio Calabria che, indagata per le “spese pazze” durante la gestione dell’ex sindaco Giuseppe Scopelliti

Pubblicato in Filippo Veltri
Martedì, 07 Novembre 2017 09:43

Le bugie di Lamezia

Iuffrida_matita-OK-11072017-104546.jpgL'Italia non ha mai realizzato un'unità concreta. Ancora oggi il nord, il centro, il sud, non costituiscono un territorio omogeneo per cultura e condizioni di sviluppo. Lo Stato è una costruzione più formale che sostanziale. L'Italia, fondata

Pubblicato in Giovanni Iuffrida

Iuffrida_matita.jpgAppare opportuno fare un po' di chiarezza sul ruolo svolto dal Comitato “Non buttiamo lo zuccherificio”, la cui nascita è da addebitare al deficit culturale relativo soprattutto alla tutela del territorio delineatosi prepotentemente nel decennio tra

Pubblicato in Giovanni Iuffrida

francesco_vescio.jpgLa dominazione angioina nell’Italia meridionale continentale durò poco meno di due secoli e precisamente dal 1266 (Vittoria di Carlo d’Angiò a Benevento contro Manfredi, figlio di Federico II di Svevia) al 1442 (Conquista del Regno da parte di

Pubblicato in Francesco Vescio
Giovedì, 20 Aprile 2017 08:45

Martello o la redenzione della Calabria

tonino_iacopetta-04202017-084639.jpgPuò un romanzo, sia pure straordinario e narrativamente perfetto, dire qualcosa d’importante per una terra come la Calabria, affetta da numerose contraddizioni? Sì, lo può, in forza della sua carica poetica, perché niente è più adatto della vera

Pubblicato in Tonino Iacopetta

francesco_vescio.jpgLa dominazione normanna causò profondi mutamenti nella realtà linguistica sia parlata che scritta della Calabria, dove, al tempo della conquista, si  parlava tanto il greco quanto il latino, a seconda degli insediamenti del suo territorio e

Pubblicato in Francesco Vescio
Giovedì, 19 Novembre 2015 06:53

E il Bruzio fu denominato Calabria

francesco_vescio.jpgIl toponimo Calabria nel mondo antico designava l’attuale Penisola Salentina, la zona della Puglia di sud- est, che si protende a forma di arco tra il Mare Adriatico e lo Ionio; essa era abitata dal popolo dei Messapi, che si divideva in due gruppi

Pubblicato in Francesco Vescio

pino_gulla.jpgL’Isis uccide senza pietà anche nel mese del Ramadan. Il mese sacro per i fedeli islamici, dedicato al digiuno, alla meditazione, alla preghiera e all’autodisciplina, diventa in questo caso motivo per perpetrare massacri e  diffondere terrore

Pubblicato in Pino Gullà
Pagina 1 di 2