Pino Gullà

Pino Gullà

Per una politica della migrazione sostenibile

Martedì, 11 Settembre 2018 09:01 Scritto da

pino_gulla-08022018-085539.jpg

 

Sono state le analisi degli studiosi a convincermi che accoglienza e integrazione sono possibili e portano ricchezza concreta come già si riscontra dai rapporti sull’economia dell’immigrazione della Fondazione Leone Moressa. Bisogna andare

Unione europea e questione migranti

Martedì, 28 Agosto 2018 09:55 Scritto da

pino_gulla-08022018-085539.jpg

A metà agosto si era raggiunto l’accordo per accogliere in 5 Paesi (Spagna, Portogallo, Francia, Germania, Lussemburgo) i 141 migranti a bordo della nave Aquarius. Sarebbe stato l’inizio della svolta per una maggiore sostenibilità della pressione

pino_gulla-08142018-095139.jpg

Paolo Polegato, amministratore delegato dell’Astoria Wines, non ce l’ha fatta più dopo quello che è successo a Daisy Osakue, campionessa di atletica italo-nigeriana, colpita ad un occhio da un uovo lanciato da un’auto in corsa. Ha comprato pagine

pino_gulla-08022018-085539.jpg

Sono rimasto sconcertato per le contestazioni a Palazzo Madama da parte della maggioranza nei confronti della Bonino per il breve intervento sugli immigrati regolari "che contribuiscono allo sviluppo socio-economico dell’Italia (…) [producendo]

pino_gulla-07172018-090218.jpg

 

Ho preferito leggere il documento finale del Consiglio europeo nella parte relativa alla problematica sui migranti e sottolineare alcuni passaggi alla ricerca di concretezza e soluzioni possibili. Già dai primi punti: “si ribadisce (…) un

pino_gulla-06262018-155036.jpg

I risultati dei ballottaggi confermano tendenze e previsioni dell’8 giugno scorso: l’affluenza alle urne in continua diminuzione; l’avanzata del centrodestra a traino leghista; la conquista di città importanti (Avellino ed Imola) da parte dei 5

pino_gulla-06182018-173044.jpg

Come in precedenti appuntamenti elettorali, ho tenuto presente i dati elaborati dalla Fondazione di ricerca “Istituto Carlo Cattaneo” di Bologna e l’analisi dal titolo Le Italie perdute e sbiadite, apparsa nell’ultimo numero di Limes (maggio

… e tutto finì con gli applausi al Presidente

Lunedì, 04 Giugno 2018 07:08 Scritto da

pino_gulla-06042018-091025.jpg

Dopo quasi 90 giorni di incontri per la formazione del governo Conte, alla fine risolutivi e conclusivi, il presidente Mattarella in maniera irrituale si è presentato davanti ai giornalisti accreditati al Quirinale per ringraziarli “per il lungo e

pino_gulla-05232018-090745.jpg

 Bisogna dirlo: flat tax, legge Fornero rivista, reddito di cittadinanza sono stati scritti sul contratto di 5 Stelle e Lega. Le promesse sono diventate programma. Il costo: tanti, ma tanti, miliardi. Da dove prenderli? Per Cottarelli

pino_gulla-05022018-085127.jpg All’indomani del 4 marzo, in parecchi, tra giornalisti, commentatori, anchormen, sostenevano che si era aperta una nuova fase politica dopo la netta affermazione elettorale, in solitaria, del Movimento 5 Stelle e del centrodestra, alleanza