Calabria, una regione-penisola al centro del Mediterraneo

Scritto da  Pubblicato in Francesco Vescio

francesco_vescio.jpg

di Francesco Vescio

Chi osserva con attenzione su un planisfero o su una carta geografica il Mare Mediterraneo può individuare facilmente le tre penisole europee che da oriente ad occidente si protendono nelle sue acque: la balcanica, l’italiana e l’iberica. La Calabria costituisce l’ultima propaggine dell’Italia e la sua posizione si può considerare centrale nel bacino mediterraneo, ovviamente in modo approssimato. Se si ha l’interesse ad osservare meglio la posizione della regione, si può notare la sua latitudine (distanza dall’Equatore) e la sua longitudine (distanza da Greenwich, località nei pressi di Londra, il cui meridiano è stato, convenzionalmente, fissato come meridiano universale di riferimento); la regione, riguardo alla latitudine, è compresa, per la maggior parte della sua superficie, tra il 38° ed il 40° parallelo nord, per fare un confronto con altre importanti località dell’area geografica che si sta considerando, si può constatare che il 38° parallelo passa vicino Reggio Calabria, Messina, Palermo, Marsala e Cordova (Spagna) in direzione ovest, mentre in quella opposta passa vicino Atene (Grecia) e Smirne (Turchia) ; il 40° parallelo passa per la zona del Pollino in Calabria , le Isole Baleari in Spagna ad ovest,  l’Isola di Corfù, il Monte Olimpo in Grecia, Ankara (Turchia) ad est. Poco a nord di Lamezia Terme passa il 39° parallelo; per curiosità si può segnalare che proprio sulla stessa latitudine si trovano: Falerna, Platania, San Pietro Apostolo. La posizione geografia della regione è uno dei fattori fondamentali del suo clima, caratterizzato dalla mitezza sia in estate che in inverno e dalle piogge primaverili ed autunnali proprie del clima mediterraneo. Il clima mite favorisce la coltivazione dell’ulivo, della vite, degli agrumi, degli ortaggi, che sono diffusi in tutti i Paesi dell’area geografica presa in considerazione. In merito alla longitudine, c’è da dire che la Calabria è posta tra il 15° e 18° grado ad est di Greenwich, ma la maggior parte della sua superficie si trova in realtà tra il 16° e 17° grado, per tale motivo la regione si presenta con una forma stretta ed allungata. Lo Ionio ed il Tirreno, i due mari che bagnano la regione, nella sua parte più stretta: Catanzaro(Golfo di Squillace) – e Lamezia Terme (Golfo di Sant’Eufemia), distano tra di loro poco più di Km. 30. In Italia hanno una longitudine più o meno simile la Basilicata e la Puglia, ed in Europa la Croazia, la Slovenia, l’Ungheria, la Polonia, ecc., pertanto i Calabresi, da questo punto si vista, possono dirsi mitteleuropei. In Africa hanno una longitudine paragonabile a quella calabrese alcune zone geografiche della Libia, del Ciad, della Repubblica Centrafricana, dello Zaire, ecc. Concludendo si può rilevare che la Calabria come territorio ha una posizione geografica abbastanza favorevole per i collegamenti marittimi ed aerei con i territori dell’Europa, dell’Africa, dell’Asia, i quali si affacciano sul bacino del Mare Mediterraneo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA