Ancora sulle elezioni comunali a Lamezia Terme

Scritto da  Pubblicato in Pino Gullà

pino_gulla.jpg

E' entrata nel vivo la campagna elettorale lametina. Le iniziative si moltiplicano. Le forze politiche che hanno adottato le primarie, appunto quelle del centrosinistra, di manifestazione in manifestazione, di comizio in comizio, progressivamente, costantemente e con determinatezza, sono aumentate di spessore e di compattezza. Tanto è vero che il  secondo arrivato, Vincenzo Richichi, è diventato capolista del Pd. Si può ormai parlare di unità vera, "tutti per uno", a sostegno del candidato a sindaco Tommaso Sonni. Differente la situazione nel centrodestra, per adesso divisiva, candidati quasi in  ordine sparso. Non si era detto da parte di alcuni che il centrosinistra aveva perso tempo con le primarie e che il centrodestra era avanti? A noi ora sembra l’incontrario. Non sappiamo come andranno a finire le elezioni; quale piega prenderà la campagna elettorale. Certo è che il centrosinistra sta dando bella prova di sè verso la cittadinanza. Tutto ciò è frutto delle primarie "aperte" in cui hanno votato cittadini iscritti a partiti e non iscritti; quindi il "selettorato" ha rappresentato, in  quel momento, in linea di massima, almeno come campione, i comportamenti di una fascia di elettorato.

A tal riguardo Gianfranco Pasquino ne "Le primarie comunali in Italia" cita Kaufmann, Gimpel e Hoffman che hanno condotto degli studi in merito pubblicati in "The Journal of Politics", importante rivista di Scienze politiche negli Stati Uniti. Addirittura le primarie possono essere un vantaggio per l’appuntamento successivo con l’urna. Per dirla in breve: buona parte degli elettori apprezza chi si è messo in gioco. Non vogliamo nascondere né dimenticare o, peggio, rimuovere le difficoltà che ci sono state in quell’ area politica. Ma era necessario fare il percorso e oggi le note positive prevalgono su quelle negative; anzi sulla negatività ha vinto la competitività e lo stile è cambiato: più politico nel condurre la campagna elettorale. Finalmente! Forse alle prossime primarie si potrà vincere anche sul  dispetto, sugli attacchi personali, sulle critiche. Abbiamo bisogno urgente di risorse umane civilmente impegnate e non di polemisti parolai.

Si è già accennato all’inizio su come si caratterizzerà nel prosieguo la campagna elettorale: se prevarranno clientelismo, pacchetti di voti, elettorato cangiante o se il voto di opinione avrà un suo peso sui risultati, se fasce di cittadini vorranno operare una svolta decisa verso il cambiamento in positivo con un voto libero e civicamente orientato. Le prime ipotesi ci presenteranno un percorso accidentato, le seconde una via maggiormente percorribile. In ogni caso vedere il centrosinistra, insieme a movimenti e partiti, in piazza a fare comizi davanti a folle che applaudono i vari passaggi degli oratori ha un significato inconfondibile: vuol dire che la buona politica è tornata tra la gente con i propri contenuti ed è ascoltata. Convince. Tale atteggiamento rappresenta l'avvio di un cammino che va oltre il risultato elettorale perché è il primo segnale per il superamento della frammentazione politica e sociale. Solo così si è in grado di ricucire il tessuto connettivo della società e della politica in funzione della salvaguardia della democrazia.

E poi la successiva posta in gioco: vincere per governare in un momento molto difficile per l'Italia, figuriamoci per Lamezia e la Calabria. Si può fare comunque, instaurando rapporti concreti con il Governo regionale e quello nazionale. Saranno importanti la progettazione e la spesa oculata dei fondi strutturali europei, di quelli regionali e nazionali  finalizzati ai servizi e agli interventi sociali ed economici. Tutto ciò passa attraverso progetti e programmi che si realizzano con una sana politica di indirizzo e di controllo, potendo contare su una gestione amministrativa efficace ed efficiente nella direzione degli uffici e dei servizi, pronta a supportare l’Amministrazione nelle varie iniziative di carattere economico, sociale e culturale, a vantaggio della comunità lametina. Auguri sinceri ai candidati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA